sabato 27 ottobre 2018

I SOPRAVVISSUTI a Volume!



Oggi, 27 ottobre 2018
ORE 17
Presentazione ufficiale de 
"I SOPRAVVISSUTI"
con

(in Santeria!)
Via Paladini 8...Milano!
(un grazie enorme a Marco Monaci!)



venerdì 14 settembre 2018

I SOPRAVVISSUTI! IL LIBRO!


E' uscito! In tutte le librerie! 
I SOPRAVVISSUTI!
Eris Edizioni
112 pagine  -19 spicci
Prefazione di Daniele Luttazzi
Per ordinarlo click QUI !
QUI la recensione di Art Tribune

Dalla presentazione di Eris Edizioni:
Usciti a puntate su Linus, I Sopravvissuti diventano un libro con storie e materiali inediti.
Hurricane non crea solo dei personaggi ma un intero mondo, perfetta fotografia del nostro, solo più sincero e smaliziato. I protagonisti di queste storie tentano disperatamente di sopravvivere in un mondo di totale crisi economica come Omino e Tacchino, coinquilini, che vivono nell’eterna ricerca di un reddito, Varnelli che si autoseppellisce per fingersi morto e non dover pagare più niente. La penna di Hurricane crea il loro perfetto habitat: la casa dei conquilini con la stanza del “muro del pianto”, il discount dove i prodotti sono addestrati a urlare se dei clienti “poveracci” si avvicinano a loro, il cinema con i biglietti ridotti per chi vede solo la pubblicità, e la campagna “Fatti cucinare dalle mense dello Stato” per soddisfare il bisogno proteico del paese e cancellare letteralmente la disoccupazione: chi denuncia un disoccupato ha diritto a un buono pasto omaggio.
Hurricane è l’unico grande erede della satira e della Golden Age del fumetto italiano da Il Male a Frigidaire, nelle sue tavole c’è tutto quello che stiamo vivendo: il suo lavoro, divertente e spietato, trova finalmente nella forma libro lo spazio di cui ha bisogno.


Per ordinarlo:
 https://www.erisedizioni.org/prodotto/i-sopravvissuti-hurricane-ivan/







mercoledì 12 settembre 2018

Corso di Fumetto per Stomaci Forti! 5a Edizione


BASTA ANSIA DELLA PAGINA BIANCA! Disegnare non è solo questione di vocazione o tecnica, ma una delle forme più immediate e istintive di comunicazione. Il “Corso di Fumetto per Stomaci Forti” è un corso aperto a tutti: studenti, lavoratori, precari, giovani e meno giovani… da chi non ha mai preso una matita fino a chi vuole provare esperienze grafiche e narrative più estreme.
per ogni informazione: 

Sono previsti incontri settimanali della durata di 2 ore. 

Si affronteranno diversi temi: Il corso BASE prevede come inventare un personaggio, come inventare una storia, la distorsione dell’anatomia e della prospettiva, il “cadavere squisito” surrealista (la tecnica di racconto a più mani), la sintesi grafica, la satira politica e sociale, la parodia. Oltre alla pratica, sono previste brevi parentesi sui principali autori che hanno stravolto le tecniche di narrazione e disegno: il gruppo di MAD Magazine, Stefano Tamburini e Cannibale, Vincino, Robert Crumb e Zap Comix, Max Capa e la rivista Puzz, Le Dernier Cri solo per citarne alcuni.

AGGIORNAMENTO! NUOVA EDIZIONE KAMIKAZE per chi ha già frequentato le edizioni scorse!



giovedì 23 agosto 2018

Ciao Vincino


Ieri alla radio dicevano che con Vincino se ne va via un pezzo del '900, io invece credo che abbiamo appena perso un pezzo di futuro.

Scrivere di lui in questo momento mi fa molto strano, è una di quelle cose per cui ora lo sentirei e gli chiederei un parere.
Cercherò, ma temo senza riuscirci, di essere breve e conciso come sarebbe piaciuto a lui.

Vincino l'ho conosciuto otto anni anni fa, coinvolgendolo nel primo dei nostri tantissimi progetti economicamente fallimentari a cui ha sempre partecipato con l'entusiasmo di un bambino. "Ma puck, la minchia, ce l'ha ancora sì o no!?", giuro che sono state queste le sue prime parole che ho sentito al telefono.
Poi mi ha chiamato alla nuova edizione del Male, assieme a tanti altri giovanissimi a cui ha dato una fiducia gigante, che pochi sanno dare in questo mestiere. E da lì è nato tutto.

Conoscerlo è stata una esperienza spiazzante, psichedelica e bellissima. Nelle sue parole, nei suoi disegni, nei suoi progetti di rivista assurdi (ogni volta che lo incontrarvi aveva un progetto di rivista assurdo diverso), nelle sue email sgrammaticate delle 4 del mattino, nella sua capacità di coinvolgerti e nella sua generosità senza pari, ci trovavi tutto il senso e la poesia di questo lavoro stupendo che poi lui chiamava sempre "gioco".

Non uscivi mai indenne da un incontro con Vincino, ti spiazzava ogni volta. E questo perché, appunto, secondo me stava sempre con un piede nel futuro.

La cosa che mi spiazzava di più era vederlo disegnare. Come cazzo facesse a stare in quella posizione lo sa solo lui: immaginatevi questo essere altissimo, quasi 2 metri di uomo, tutto curvo e dinoccolato come il Pippo sballato di Andrea Pazienza, che prendeva dal taschino uno dei suoi mille trattopen dalla punta sminchiata e si gettava letteralmente con la testa nel foglio, a un millimetro di distanza dal disegno.
Una cosa fisicamente impossibile per ogni altro essere umano di questa epoca e di quelle passate.

Un'altra cosa che mi sconvolgeva era il suo curriculum schizofrenico e situazionista. La capacità di muoversi in qualunque tipo di ambiente culturale, in cui comunque ne usciva sempre a suo agio e sempre fuori posto, che fosse Il Male, Il Foglio, Frigidaire, la rivista cattolica Tempi, il Leoncavallo, le trasmissioni di Santoro, Stampa Alternativa, Vanity Fair, il partito Radicale, le fanzine più sconosciute o il Corriere della Sera. Sinceramente, non so quali altri disegnatori potrebbero vantare la stessa libertà di testa e di segno, molti ne uscirebbero distrutti al primo cambio.

Ogni tanto mi parlava della libertà che aveva al Foglio, ma io cercavo sempre di sviare perchè la faccenda della proprietà di quel giornale mi imbarazzava. Ma mi rendo conto, come me ne rendevo conto allora, che tra i due l'anziano bigotto e dogmatico ero io. Lui quello giovane e libertario.
La cosa che mi ha insegnato, ma ci sono arrivato tardi e non ho mai avuto modo di dirglielo, è che c'è una linea di fondo molto più profonda a unire le persone e quei mondi diametralmente opposti che lui frequentava. Solo poche persone sono davvero inconciliabili: i libertari e gli sbirri, i sognatori e i burocrati, gli svegli e gli scemi,i disegnatori bravi e quelli scarsi.
Il resto è solo un inutile autoconvincersi.

Vincino è riuscito a spiazzarmi anche due settimane fa, quando sono andato a trovarlo a Roma, per il nostro ultimo incontro in questa dimensione.
Immaginatevi la consapevolezza di andare a trovare un amico per l'ultima volta, una roba di una tristezza e desolazione assicurata. Ma poi Caterina, la figlia più giovane, mi prende in disparte e mi chiede se per caso avessi visto i muri dell'ascensore dell'ospedale. Vincino, per il gusto impagabile di prendersi gioco delle vecchiette che ci salivano, li aveva imbrattati disegnandoci sopra un enorme cazzo a matita. Firmato Vauro, tra l'altro.
E quando la vecchietta si scandalizzava lui, col suo tipico colpo di genio, faceva finta di indignarsi a sua volta e le diceva "Ma che vergogna signora mia, ma dove andremo a finire"

Capite, che tipo abbiamo perso?
un abbraccio a tutti. ivan

ps Quella che vedete è la copertina della rivista che Vincino dirigerà nel maggio 2050, un giornale di satira europeo dal titolo ancora incomprensibile. Al momento non ci è ancora dato sapere da dove e come la dirigerà, ma confido nella teoria del multiverso e dei viaggi spaziotemporali.

https://www.facebook.com/hurricaneivan/photos/a.747180418682788/1922620427805442/?type=3&theater

lunedì 25 settembre 2017

Corso di Fumetto per Stomaci Forti! 4a Edizione



BASTA ANSIA DELLA PAGINA BIANCA!
 Disegnare non è solo questione di vocazione o tecnica, ma una delle forme più immediate e istintive di comunicazione. Il “Corso di Fumetto per Stomaci Forti” è un corso aperto a tutti: studenti, lavoratori, precari, giovani e meno giovani… da chi non ha mai preso una matita fino a chi vuole provare esperienze grafiche e narrative più estreme.

per ogni informazione: stomaciforti@gmail.com 
https://www.facebook.com/hurricaneivan
www.hurricaneivan.net

Sono previsti incontri settimanali della durata di 2 ore. 

Si affronteranno diversi temi: Il corso BASE prevede come inventare un personaggio, come inventare una storia, la distorsione dell’anatomia e della prospettiva, il “cadavere squisito” surrealista (la tecnica di racconto a più mani), la sintesi grafica, la satira politica e sociale, la parodia. Oltre alla pratica, sono previste brevi parentesi sui principali autori che hanno stravolto le tecniche di narrazione e disegno: il gruppo di MAD Magazine, Stefano Tamburini e Cannibale, Vincino, Robert Crumb e Zap Comix, Max Capa e la rivista Puzz, Le Dernier Cri solo per citarne alcuni.

AGGIORNAMENTO! NUOVA EDIZIONE KAMIKAZE per chi ha già frequentato le edizioni scorse! 

 

martedì 21 febbraio 2017

Becksman Blues Band: Jazzmine!

 

BECKSMAN BLUES BAND!
live @ Ostello Bello

Voci e cappelli: Blues "Becksman"
Chitarra: Om Sharan Salafia
Basso e armonica: Hurricane
Batteria: Alberto Luongo


martedì 14 febbraio 2017

La mia copertina per linus!



 Eccola qui. Con grande ritardo, ma anche grande commozione, posto qui la mia copertina per il numero di febbraio di linus... da questa settimana in tutte le edicole!

venerdì 27 gennaio 2017

Corso di Fumetto per Stomaci Forti!


Ricomincia!
Corso di Fumetto per Stomaci Forti!
 Laboratorio psicoattivo per aspiranti disegnatori, scrittori, rivoluzionari e falsi profeti! 
III edizione! A Milano!
Per iscrizioni, informazioni su luoghi e orari:
stomaciforti@gmail.com 
 
Basta ansia della pagina bianca! Disegnare non è solo una questione di vocazione o di tecnica, ma una delle forme più immediate e istintive di comunicazione. Il “Corso di Fumetto per Stomaci Forti!” è un corso aperto a tutti, dal completo neofita che non ha mai preso in mano una matita fino a tutti quelli che  vogliono provare esperienze grafiche e narrative più estreme.
Sono previsti incontri settimanali della durata di 2 ore. 

Si affronteranno diversi temi: come inventare un personaggio, come inventare una storia, la distorsione dell’anatomia e della prospettiva, il “cadavere squisito” surrealista (la tecnica di racconto a più mani), la sintesi grafica, la satira politica e sociale, la parodia. Oltre alla pratica, sono previste brevi parentesi sui principali autori che hanno stravolto le tecniche di narrazione e disegno: il gruppo di MAD Magazine, Stefano Tamburini e Cannibale, Vincino, Robert Crumb e Zap Comix, Max Capa e la rivista Puzz, Le Dernier Cri solo per citarne alcuni.

lunedì 10 ottobre 2016

LA RABBIA!

 Ci siamo. E' uscita LA RABBIA, super antologia curata da Einaudi Stile Libero.
Dentro ci trovate anche una delle mie storie migliori. Si intitola "L'Attesa" e per disegnarla ci ho vomitato tutto quello che avevo dentro. E' una storia di sci fiction sgangherata che avevo in mente da tantissimo tempo.


Presentazione
13 ottobre Feltrinelli Appia Roma
18 ottobre, Feltrinelli Milano Piazza Piemonte
https://zero.eu/eventi/55235-la-rabbia,milano/?lang=en

  QUI Il venerdì recensisce il libro con un articolo di Carlo Bonini, di cui metto l'estratto che mi riguarda:

Un viaggio agli inferi, dove in una Milano oscena che potrebbe essere perfettamente rappata da Fedez, vecchi decrepiti vanno a caccia di anime con in mano il Succhiavita Beghelli, una spaventosa pompa dall'estremità a dentiera che affonda nelle carni di coloro a cui va tolta linfa vitale. Dove chi ha tra i 25 e i 45 viene trascinato fuori dalle proprie case per essere collocato in celle frigorifere per la crioconservazione in attesa di un futuro che forse verrà, perché in quel modo «il congelamento del disoccupato cessa di essere un peso e diventa una risorsa». Dove ai ragazzi si somministra Happinex, «il primo inibitore di aspettative» e dove in un osceno Palazzo delle Riforme vecchi pescecani e oligarchi se la ridono in un'orgia del Potere dove, chino su un tavolo, un cannibale in doppio petto, portando una banconota arrotolata sul cranio di under trenta, dice al suo divertito interlocutore: «Vede, Pestalozzi, mica li congelo quei poveri ragazzi, li sniffo. Così non si perdono vitamine».

lunedì 3 ottobre 2016

I SOPRAVVISSUTI!

Grande notizia! Da questo mese, tutti i mesi, la leggendaria rivista linus pubblica la mia prima comic strip. Si intitola "I Sopravvissuti" e avrà tantissimi personaggi, sarà una storia corale a sfondo tragicomico. La prima storia la trovate su questo numero di ottobre. Buona lettura! 
Qui sotto: I consigli di Attilio Varnelli per un buon inizio di giornata
QUI preview di Fumettologica