lunedì 16 luglio 2007

REDONDO BEACH

Stasera sarò al concerto di Patti Smith, la poetessa del punk. Dopo Taj Mahal e Jerry Portnoy, altre onde sonore per corteggiare le orecchie e distrarmi il cuore.

Chiunque vogia contattarmi nell'arco delle prossime 24 ore, telefoni pure al mio attuale manager e mentore Puck il Nano.
Alla prossima, con nuovi aggiornamenti dal fronte psicofantagruelico.

4 commenti:

Goffredo Swineheard ha detto...

Rimembro ancora il concerto di Patti a Torpedo Bay, California, nell'ormai lontano 1979..l'ebbrezza della gioventù imperniava il mio io ansimante di emozionalità diffusa...Rimembro anche Lily-Ann, così bionda, così dolce...rapì questa macchina usata che ho al posto del cardio e se ne andò senza chiedere il riscatto...

because the night belongs to lovers
because the night belongs to lust
because the night belongs to lovers
because the night belongs to us

Alby ha detto...

Nell'ultimo disco Patti covera i Tears For Fears....Se li fa pure al concerto assistiamo ad un evento storico....Ivan che paga un biglietto per andare a sentire i Tears For Fears....!!!Libidinoso...

M A R Y G E O R G E ha detto...

ahahahahahaha
hurricane che ascolta i tears for fears....
più ridicolo di me ad un concerto degli slow train....

Alby ha detto...

Grande Gio...ti voglio bene!!